#

#

giovedì 30 ottobre 2014

Eurolega 3. Kazan frulla la Dinamo 85-62


Era prevedibile una sconfitta oggi, visto il roster della squadra di casa, ma il divario fra le due squadre è stato fin troppo grande, e non solo nel punteggio. Una Dinamo slegata, imbavagliata, spintonata e quasi senza armi: insomma intrappolata nella tana del lupo siberiano, alza bandiera bianca in un finale stile Caporetto.

Dal Cuso a Tessitori


Prima di approcciarci alla visione della partita di Eurolega nel freddo della Russia, voglio fare un passo indietro per tornare sulla vicenda Cusin (che chiama in causa anche Tessitori e più di lui la società). 

lunedì 27 ottobre 2014

Tre su tre. Dinamo in testa con Milano. Sconfitta Brindisi 87-78


Oggi faccio un applauso allo staff tecnico per come ha gestito gli ultimi minuti della partita: dopo l'ultimo time-out la squadra ha giocato benissimo sui blocchi e Brindisi è stata punita con due triple (Brooks e Dyson) e un gioco alto basso ancora di Brooks in appoggio a canestro. Il contorno è stato servito con alcuni recuperi che hanno lanciato contropiedi esaltanti. Peccato per l'ultimo tiro di Delroy James andato a bersaglio: un +12 avrebbe fatto più comodo.

sabato 25 ottobre 2014

Eurolega 2. Istanbul vince con l'esperienza: 75-82


Un po' più di amarezza di quanto pensassi. Ero quasi convinto che l'Efes del leggendario coach Ivkovic passeggiasse senza particolari problemi al palasport di Piazzale Segni, ma così non è stato. La Dinamo pur giocando per larghi tratti in maniera confusionaria è riuscita a stare in partita fino alla fine, e la sconfitta brucia... perché sarebbe bastato davvero poco di più per conquistare la prima storica vittoria in Euroleague.

lunedì 20 ottobre 2014

Vittoria a Pistoia (81-84). Due punti e poco altro


Prendiamo questi due punti, e tiriamo un sospiro di sollievo. Dinamo non propriamente bella da guardare, ma almeno i ragazzi hanno lottato. Squadra da amalgamare? I due punti e la voglia di lottare sono state forse le uniche due cose corali rimarchevoli della partita. Per il resto: tanti giochi in stile "ci penso io" e poco gioco di squadra nella metà campo offensiva. E in una serata in cui la difesa ha dato appena meno del solito possiamo dire: meno male che si è vinto.

venerdì 17 ottobre 2014

Eurolega 1. Novgorod in volata, SASSARI sconfitta 88-86


Peccato, davvero peccato. Sarebbe bastato un po' di ordine nel playmaking contro la difesa schierata e questa sarebbe stata una vittoria non solo storica, ma anche importante. Era qui che SASSARI poteva e doveva prendere quella vittoria fuori casa che le avrebbe dato da subito più chances di passare il turno. Lo so, è presto per fare questi discorsi, ma se guardiamo le altre squadre e i campi in cui giocheremo (dei veri fortini, mentre a Novgorod c'erano quattro gatti e pure silenziosi) non si può che ragionare così.

domenica 12 ottobre 2014

Una fiammata, e SASSARI batte Bologna: 89-76


Eccoci qua amici a commentare la partita di stasera. Inizio con un cartellino rosso fuoco rivolto a chi, forse pensando che siccome fuori c'erano nuvole e il caldo non era tremendo, ha avuto la pessima idea di non attaccare l'impianto di raffreddamento. Ragazzi: quasi la metà degli spettatori ha passato la serata a farsi aria con tutto quello che aveva attorno. Un caldo incredibile.

giovedì 9 ottobre 2014

Avanti verso il Campionato, con la Supercoppa nel Cuore


Oggi voglio tornare velocemente sul secondo grande trofeo conquistato pochi giorni fa dai nostri ragazzi. Ho riflettuto molto sulle dichiarazioni di Meo Sacchetti, soprattutto quando ha detto che la vittoria della Coppa Italia nella scorsa primavera aveva un sapore più dolce.

domenica 5 ottobre 2014

SASSARI alza la SuperCoppa 2014! Annichilita Milano


Da dove inizio? Vi rendete conto che potrei buttare giù un chilometro di cose o anche scrivere solo due righe e sarei gasato comunque? Fantastica Dinamo! Fantastica. Il secondo trofeo della sua storia conquistato battendo la fortissima Milano con le sue stesse armi: la fisicità e la velocità.

sabato 4 ottobre 2014

Emanuele, Travis, e la finale SASSARI-Milano tanto attesa


Stasera abbiamo tanti motivi per essere contenti, e se magari qualche lacrima è venuta giù... ci sta. Una bella vittoria e due celebrazioni importanti, per il numero 12 di ieri e di oggi. Emanuele Rotondo e Travis Diener

venerdì 3 ottobre 2014

La Supercoppa e il libro "L'anno della Coppa". Sotto gli occhi del Magnifico


Sì, il Magnifico. E certo: Travis Diener. Ieri pomeriggio ho ricevuto un sms con cui sono stato avvisato che TD#12 era in tribuna con la moglie all'allenamento della Dinamo. Dopo due minuti saltavo in macchina direzione palasport. Era tutto vero: dietro la panchina dei nostri ragazzi c'era proprio lui, con una maglietta griffata Marquette, a