#

#

lunedì 30 marzo 2015

March Madness 2015. Michigan State e Duke alle Final Four

E finalmente si è completato il quadro delle Final Four di Indianapolis. Ieri notte si sono giocate le ultime due finali regionali e due grandi e leggendari coach ritornano "sul luogo del delitto". Vediamo le partite nel dettaglio.

Milano vince con sicurezza su una Dinamo spenta: 97-80


Se c'era una partita di cui l'Olimpia aveva bisogno, era quella che si è giocata stasera. Un avversario che ha vinto sotto il tuo portone di casa tre trofei lo vedi col fumo negli occhi. Se poi il contorno del game è pepato, il gioco è fatto: minacce e insulti nei social network, bandieroni offensivi contro chi era stato reo di alzare le braccia al cielo per festeggiare l'ultima coppa dopo aver ricevuto bordate di insulti, e poi il play della nazionale che accetta l'invito di un tifoso per "picchiare" per bene l'avversario. De Coubertin? Certe persone, troppe, non lo conoscono.

domenica 29 marzo 2015

March Madness 2015. Wisconsin e Kentucky alle Final Four!


Grande spettacolo stanotte nelle due finali regionali dei raggruppamenti MIDWEST e WEST. Due partite tiratissime giocate con un'energia incredibile, e sono le due ranked 1 delle rispettive Regioni a conquistare il titolo e soprattutto il biglietto per le Final Four di Indianapolis. Vediamole.

sabato 28 marzo 2015

March Madness 2015. Ecco le Big Eight!

O chiamatele Elite Eight, come fanno altri, non conta. Quello che conta è che queste sono le otto squadre che disputano le finali dei raggruppamenti, e le vincitrici voleranno a Indianapolis per le Final Four di aprile. Mancavano quattro partite per completare il tabellone delle Sweet Sixteen, vediamole assieme una per una.

venerdì 27 marzo 2015

March Madness 2015. Primo passo verso le "Big Eight"


Eccoci di nuovo, oggi un po' in ritardo, a commentare le prime quattro partite delle Sweet Sixteen della March Madness 2015. Nottata senza sorprese ma tranne che in una partita (guarda caso Kentucky in campo) il risultato è stato in bilico. E allora vediamo nel dettaglio cosa è successo. Ho visto lunghi spezzoni di tutte e quattro, e devo dire che gli highlights scelti dal sito della NCAA rendono poco merito a quanto espresso dal campo (eccezion fatta per la partita di Kentucky, ovviamente).

lunedì 23 marzo 2015

March Madness 2015. Ecco le "Sweet Sixteen"

Prosegue la scrematura nel tabellone della March Madness 2015 e arrivano altre sorprese. Siamo giunti alle "Sweet Sixteen", che noi italiani chiamaremmo Ottavi di FInale, con le 16 quadre sopravvissute. Anche stanotte si sono verificati alcuni upset davvero incredibili, vediamoli assieme.

domenica 22 marzo 2015

Sofferenza e vittoria. Domata l'Orlandina 70-68


Quanti anni di vita abbiamo perso stasera? Fate voi la conta, io sono ancora agitato. Il capolavoro tattico di Griccioli ha oscurato il cielo sopra il Palaserradimigni, ci si è messa pure la dea bendata ad accogliere alcune preghiere degli ospiti, e infine si sono uniti alla macabra festa i tre arbitri. Sconfitta? Macché! La Dinamo ha vinto nonostante tutti questi fattori negativi.

March Madness 2015 Day 3. Cade a sorpresa Villanova!

Terzo giorno di partite, per disegnare il tabellone delle Sweet Sixteen (e cioé le migliori 16) e assistiamo a una sorpresa grossissima: una delle favorite del torneo, almeno stando alle cifre, è caduta nella corsa alle Final Four. Sto parlando di quella Villanova che proviene dalla Big East e che ha sconfitto per tre volte i Golden Eagles di Travis Diener e coach Wojo. Una grossa sorpresa.

sabato 21 marzo 2015

March Madness 2015 Day 2. Completato il 1° turno

Con le partite giocate nella nottata la March Madness ha completato il suo primo lungo passo verso le Final Four di Indianapolis. Anche stanotte non sono mancate le sorprese, e più di un upset ha regalato emozioni a pioggia agli appassionati di basket. Le partite erano tante perciò andiamo di nuovo con ordine.

venerdì 20 marzo 2015

March Madness 2015 Day 1. Primi upset!


Eccoci al commento della primissima giornata della March Madness che porterà le quattro squadre più forti alle Final Four di Indianapolis ad aprile. E subito abbiamo avuto le prime sorprese, e cioé i primi upset: la squadra con posizione più bassa nel tabellone ha eliminato quella meglio piazzata, giusto per distruggere i brackets di mezzo mondo (e ahimé anche i miei!).

lunedì 16 marzo 2015

NCAA 2015 March Madness - Si parte! I brackets


Eccoci qua, come promesso, per parlare del torneo dei tornei: la March Madness del campionato universitario americano. Facciamo però un passo indietro per andare a vedere com'è terminato il torneo della lega in cui ha giocato la squadra del nostro Travis Diener: la Big East.

Difesa e panchina, e la Dinamo vola: 83-70 su Avellino


Temevo molto questa partita. Avellino è un campo sempre ostico: il pubblico è molto rumoroso e sa creare quella atmosfera di feroce intimidazione che può sospingere qualche arbitro poco esperto a commettere più di un errore, la squadra di casa gioca sempre bene contro gli avversari più quotati (qui Milano ha perso in campionato, e anche in Coppa Italia si stava per compiere il miracolo), e poi Vitucci è un allenatore molto preparato.

domenica 15 marzo 2015

Marquette game #32. Pesante sconfitta con Villanova: 49-84


Era più forte Villanova, si sapeva. Numero 3 nel ranking generale della NCAA e vittoriosa in entrambe le partite della Big East. Eppure una speranza c'era, e arrivava dirtta dritta dalla partita giocata poco tempo fa a Milwaukee, quando i Golden Eagles portarono ai tempi supplementari i loro avversari, cedendo di schianto a causa di problemi di falli.

giovedì 12 marzo 2015

Marquette game #31. Big East playoffs: vittoria con Seton Hall 78-56


Il fascino del Madison Squadre Garden lo conosciamo tutti. E' uno dei templi del basket americano. Qui gioca la squadra più difficile da allenare, i New York Knicks. Difficile solo per un motivo: la gente è esigente, il pubblico preparato, non perdona niente; e la stampa ha dei coltelli affilatissimi. Ne sa qualcosa il nostro Bargnani, massacrato di critiche perché sempre infortunato.

lunedì 9 marzo 2015

Vittoria soffertissima su Pesaro 75-71


Abbiamo scherzato più di una volta in passato per sdrammatizzare sulla valanga di problemi e infortuni che in questa stagione hanno attanagliato i nostri ragazzi, ma non è servito a niente. Qui si va avanti: influenza, lutti familiari, mogli con problemi di parto, viaggi oltreoceano per questioni familiari, giocatori ancora infortunati in pieno o a metà, e poi come ciliegina sulla torta di una settimana davvero brutta uno stato di cottura fisica e mentale complessivi da far paura. Ma questo esorcista lo chiamate sì o no?

Marquette game #30. Vittoria con De Paul 58-48

E' stato il "derby della Dinamo". Scherzo sulla cosa ovviamente, e scrivo così perché Drake era cresciuto alla De Paul Un. come Travis crebbe a Marquette. Stavolta è arrivata la vittoria, dopo che all'andata fu una sconfitta rocambolesca.

giovedì 5 marzo 2015

Marquette game #29. Sotto pure con St. John's 51-67

Un'altra sconfitta pesante, stavolta con una squadra che è scesa in campo con soli sei giocatori. Un passivo eccessivo difficile da mandare giù, ma un capitale di 14.201 tifosi a contorno caldi come sempre per sostenere nel campo amico dell'Harris Bradley Center i Golden Eagles.

martedì 3 marzo 2015

Marquette game #28. Sconfitta con Providence 66-77

Un sold out da 12.568 persone ha sospinto nel Dunkin' Donuts Center di Providence, R.I. la squadra di casa alla vittoria con i Golden Eagles di Marquette. Il rientro a tutti gli effetti del senior Carlino non è stato accompagnato da una vittoria, ciò he invece era successo nella partita dell'andata di Milwuakee.

domenica 1 marzo 2015

Prova di forza, sconfitta Cantù 86-69


China su fronte / si ses sezzidu pesa! 
ch'es passende / sa Brigata tattaresa.

Iniziamo da qui allora, dalle parole che aprono l'Inno della gloriosa Brigata Sassari, presente con la sua Banda ieri al Palaserradimigni, per commentare la solida vittoria con Cantù.