#

#

venerdì 4 dicembre 2015

EL#8. Una rimonta spezzata, passa Tel Aviv 74-76


Che peccato. Una corsa ad inseguire, una rimonta da antologia e alla fine l'ultimo tiro si spegne sul ferro negando una gioia che tutto sommato avevamo meritato. Così è finita la partita di ieri. 
     
Jack: forse nell'ultimo Quarto sarebbe stato utile al posto di D'Ercole
      
Sull'ultimo attacco del Maccabi il nostro epico Brian viene cinturato mentre acchiappa a fatica l'ennesimo rimbalzo (8 in tutto per lui, fantastico) ma gli arbitri lasciano passare, poi nell'azione di attacco, l'ultima, MarQuez penetra veloce nel pitturato e viene colpito duramente al busto da due giocatori avversari... la palla non si alza neanche per attaccare il ferro, ma gli arbitri lasciano passare, e alla fine la stessa arriva a Joe, che spara la tripla della vittoria, ma gli dei del basket si girano dall'altra parte.
        
La Dinamo ieri ha meritato di vincere, nonostante una partita giocata con enormi difficoltà fino all'ultimo Quarto: fuori Logan che ho sentito avrebbe dei problemi a un ginocchio, fuori anche Petway che nel corso del riscaldamento accusa dolori di sofferenza muscolare, e la Dinamo gioca la sua partita ad handicap. Il Maccabi per carità non era da meno: Farmer - l'ex Los Angeles Lakers - in panca, idem Smith - quello che nella partita di andata aveva mandato a bersaglio la gragnuola incredibile di triple che ci avevano negato un'altra vittoria che sarebbe stata meritata.
          
Ma le cose sono andate così, e allora pazienza: pensiamo a recuperare tutti per domenica (alle 12:00 si pranza con la Trento del mitico Peppe Poeta). Peccato però, peccato.
    
 

 

            
Furbo il Maccabi ieri: la tattica di Tabak è stata lapalissiana fin dal primo possesso... alta falegnameria, in nome del "picchio sempre, picchio duro, non possono fischiare sempre". Ed effettivamente questa tattica anti-basket ha dato i suoi frutti. Le rotazioni degli israeliani sono più lunghe, la panchina è chilometrica, e se pure SASSARI ha beneficiato di 24 tiri liberi (14 per gli sgraditi ospiti, che hanno fatto blindare la città manco fossimo palestinesi) alla fine dicevamo gli è andata bene, proprio nell'azione decisiva... aver vinto qualche Eurolega pesa a livello di blasone. Francamente mi girano a elica.
             
Eyenga: anonimo ieri fino a quando non ha deciso di attaccare il ferro
          
Poco fa al supermercato ho incontrato MarQuez e si è gentilmente fermato a chiacchierare: mi ha confermato di aver sentito un colpo nella penetrazione finale. Pazienza. Tanto che ci possiamo fare? Ma gli arbitri ieri sera si sono fatti notare anche per altre perle di ignoranza cestistica: le prime tre nettissime infrazioni di passi (però una, la terza, era nostra) sono state lasciate passare come se nulla fosse; e poi un fallo antisportivo sesquipedale su un nostro contropiede è stato sanzionato come un fallo semplice; ma aggiungiamo anche due tiri liberi regalati agli ospiti... il play alza la palla per la schiacciata volante di Mbakwe, subisce fallo, viene fischiato, e quello che era un passaggio viene considerato azione di tiro (no, non eravamo al bonus). E allora ciao, scarsissimi arbitri dell'Eurolega. Purtroppo incontreremo nuovamente qualcuno di voi in Eurocup, e sarà disgustante assistere alle vostre scenette. Siparietti, sono solo siparietti.
           
Sulla partita ci sono varie cose da aggiungere. Il Maccabi ha mandato più uomini a referto e sin dal primo Quarto, mentre invece la Dinamo fino al 29' aveva avuto punti da solo quattro giocatori. Il Maccabi ha attaccato meglio di noi sfruttando le nostre chiusure sui tagli e i raddoppi, facendo andare coi tempi giusti la palla sugli angoli, e ogni allungo degli ospiti è nato da canestri costruiti su tiri aperti. Il problema è che con pochi lunghi in campo dovevamo chiudere sotto, e la coperta come la tiri da una parte si accorcia dall'altra. A proposito dei lunghi: non capisco come mai Calvani abbia scelto di non mandare mai in campo per qualche minuto Marconato e/o Pellegrino... con Petway fuori e considerando che uno dei centri del Maccabi era grosso e lento, penso che i due sarebbero stati preziosi, anche con un minutaggio ridotto. Questo non mi è piaciuto. Come non mi piace che si salta a molla troppo facilmente sulle finte: la mania della stoppata (anche sull'arco) è una brutta bestia da gestire.
          
E poi, sopra ogni cosa sono mancate le improvvisazioni di Logan, non solo coi suoi tiri "ignoranti" ma anche con quella capacità di penetrare per ribaltare ai tempi giusti. Ok, MarQuez ha fatto i punti suoi e quelli di David, ma qualcosina è mancato per tutti i primi tre Quarti, perchè la sfuriata del nostro play è arrivata all'ultimo momento.
  
BOXSCORE
INTERVISTE
              
             
             
In ogni caso non mi sento di rimproverare niente ai nostri ragazzi: non avendo noi la panchinona degli israeliani ogni assenza pesa. E allora diciamo che ce la siamo giocata, in una partita strana dove entrambe le squadre esibivano coaches appena arrivati e quindi hanno giocato spesso slegate. Diciamo tranquillamente che il primo tempo è stato inguardabile.
          
Ok. Guardiamo avanti e stiamo vicini alla squadra. Ci vediamo al Palace a mezzogiorno, domenica.
           
#ForzaDinamo


SPAZIO COMMENTI:





3 commenti:

  1. peccato: ma il basket è così, si vince o si perde per una questione di millimetri.
    Basta pensare al buzzer beater di Drake contro la Virtus nei PO 2012
    oppure alla zampata felina di Sanders contro Milano nei PO scorsi (e se fosse andata male ...?).
    però non hai parlato di Varnado, nel quale io ho costantemente creduto, nonostante gli sberleffi e
    i mugugni del pubblico , che è in costante crescita. Ieri ha fatto una grande partita, idem Eyenga.
    questi due giocatori paiono definitivamente recuperati a dovere.
    Heynes come a Mosca ha gestito male il finale di partita (anche se ha subito fallo).
    per la prima volta mi sbilancio: se non si raddrizza adeguatamente Stipcevic temo che occorrerà
    un secondo play, molto forte. Con un sesto uomo pronto dalla panca genere Sosa potremmo essere
    al top, anche se Calvani ha ancora molto da lavorare.
    forza Dinamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Ieri si è vista la differenza fra Pesaro-Capod'orlando e Maccabi: siamo andati in palla.
      Tanto da lavorare ancora.

      Elimina
  2. Partita davvero brutta e povera di contenuti tecnici: le due squadre hanno fatto un primo tempo a dir poco osceno e inguardabile, strapieno di errori incredibili. Nel secondo tempo si è visto qualcosa di più bello. Ma mentre il maccabi giocava bene per fare le sue cose migliori, la Dinamo ha costruito le cose più importanti sparacchiando, e siccome è andata dentro sono risaliti.
    Anche io credo che sull'ultima azione di Haynes ci fosse un fallo nettissimo.
    Varnado, leggo sopra da SoloDinamo. Non fatelo correre, la stoppata presa da Mbakwue lo ha sbilanciato ed è caduto male anche perché era stracotto.
    In ripresa. Eyenga appena sufficiente. Haynes non è un play, punto. Ma un realizzatore.

    RispondiElimina